Mi presento

 

Sono Elia Tonon, sono laureato in Psicologia Clinica e di Comunità e svolgo la professione di Gestalt Counselor a Santa Lucia di Piave.

Coerentemente con l'approccio Gestaltico, aiuto le persone attraverso la relazione e l'uso di alcune tecniche che ho imparato durante i miei percorsi di formazione. Cerco di far in modo che le persone che frequentano il mio studio scoprano se stesse attraverso un percorso di consapevolezza oltre a lavorare per superare le proprie difficoltà. Spesso mi è capitato di incontrare clienti che non erano consapevoli della propria bellezza, della propria forza e dei propri talenti.

Ciò che a mio avviso diventa un punto focale, cosa che lo è peraltro per il counseling a differenza che per la psicologia e per lo psicologo classico, è il riuscire a far emergere quelle che sono le risorse delle persone. Il tutto in un ottica che cerca di trascendere dal concetto di normalità e patologia allo scopo di trovare un modo proprio, personale, di vivere la vita in base a ciò che si è e che si vuole.

Questa dicotomia sottintende che esistano persone sane e persone malate. A mio avviso non è possibile parlare in questi termini, preferisco l'uso di parole come sofferenza, cosa che tutti conosciamo, o difficoltà, di cui tutti, in qualche modo, abbiamo fatto esperienza. Differenza che può sembrare banale nel solo uso di terminologie differenti, ma che ha in sé una concezione di fondo totalmente differente.

Mi piace pensare che il modo di porsi in relazione sia più importante delle tecniche che utilizzo, senza togliere ovviamente alcuna importanza ai preziosi metodi della Gestalt, delle Costellazioni Famigliari, delle meditazioni e visualizzazioni guidate derivanti dall'Ipnosi Ericksoniana e non per ultimo il metodo del Training Autogeno.

Un percorso può aiutare quindi le persone a ritrovare se stessi, a vivere il più serenamente possibile attraverso l'accettazione di sé, a conoscere ed ascoltare le proprie “sagge” emozioni, a fare ordine nella propria confusione interna, ecc.

Concludendo, un percorso di Counseling o Psicologico che sia non cura nulla, perché non c'è nulla di malato, ma piuttosto si prende cura di porre la persona nelle condizioni di prendere la propria vita in mano trasformandosi in autore e non attore.